La Romagna di Pascoli

....
Romagna solatia, dolce paese,
cui regnarono Guidi e Malatesta;
cui tenne pure il Passator cortese,
re della strada, re della foresta.

Tratto da: Giovanni Pascoli – Myricae – Ricordi Romagna

Entroterra Romagnolo

La Signoria dei Malatesta

 

SANTARCANGELO DI ROMAGNA

Le sue tradizioni ancora vive, i monumenti, le misteriose grotte, le sue fiere; gli straordinari artigiani del ferro battuto e della stampa a ruggine delle tele: Santarcangelo, a soli due passi dal mare, offre un' atmosfera diversa che la rende uno dei paesi più suggestivi dell' entroterra. (8 Km) 

RAVENNA

Conserva in splendidi monumenti la testimonianza del suo ruolo di grande polo politico,commerciale e artistico nel susseguirsi di civiltà diverse. In particolare, il periodo Imperiale Romano e la luminosa stagione in cui Ravenna divenne centro dell'Impero d'Oriente, hanno lasciato nella città uno straordinario complesso di basiliche, battisteri, mausolei.

FIRENZE

Firenze con i suoi musei, palazzi e chiese ospita alcuni dei più importanti tesori artistici del mondo. Tra i luoghi d' arte e di culto più conosciuti della città vi sono senz' altro la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, il Battistero, la Galleria degli Uffizi, il Bargello e la Galleria dell' Accademia. Le chiese di Santa Maria Novella e Santa Croce poi sono delle vere e proprie gallerie d' arte, così come la Biblioteca Medicea Laurenziana è un' eccezionale espressione del genio architettonico di Michelangelo.

VENEZIA

Venezia con le sue terre è particolarmente ricca di musei ed edifici storici di gran valore artistico e culturale. Questa sezione offre la possibilità di intraprendere un viaggio attraverso l'arte e la cultura a Venezia, da suo centro e cuore pulsante, San Marco, spingendosi oltre alla scoperta dei tesori d'arte custoditi nei musei minori e nelle chiese meno conosciute, immergendosi nel verde della Riviera del Brenta e delle sue antiche ville oppure nei paesaggi e tra i borghi del Miranese, senza dimenticare la laguna di Venezia con le sue piccole e grandi isole e le sue tradizioni.

GRADARA - Distanza km. 6

Gradara è un antico borgo che si estende dalle colline del Montefeltro fino alla costa adriatica. La leggenda vuole che il castello abbia fatto da scenario alla famosa e tragica storia di Paolo e Francesca scoperti l'uno nelle braccia dell'altra e uccisi dal marito di Francesca Gianciotto.Questa tragica storia d'amore è stata resa immortale da Dante nella sua Divina Commedia Si possono prenotare visite guidate al villaggio e al castello di Gradara, dove saranno mostrate le ricchezze architetturali e artistiche del borgo, con una splendida vista panoramica dall'alto, affreschi, dipinti, disegni, arredamenti e, ovviamente, la narrazione della leggenda di Paolo e Francesca.

SAN MARINO - Distanza km. 38

Antica e famosa repubblica che racchiude un patrimonio storico, architettonico e naturale di inestimabile valore. A San Marino è possibile trovare un assortimento di artigianato e souvenirs che consentono uno shopping vario e divertente. (30 Km)

SAN LEO - Distanza km. 48

Capitale storica del Montefeltro, San Leo sorge su un importante masso di forma romboidale ed è noto soprattutto perchè è il luogo in cui fu imprigionato il Conte di Cagliostro.
I luoghi, le cose, le curiosità:
formaggio pecorino maturato in fosse avvolto in foglie di noce. Ceramiche e mobili antichi.

MONTEGRIDOLFO - Distanza km. 18

Al confine tra la Romagna e le Marche, sorge uno tra i borghi più belli d'Italia dove è possibile visitare uno dei castelli medioevali meglio conservati del riminese.
Castello Montegridolfo: L'impianto urbanistico è rimasto quello medioevale, il terrapieno è circondato da forti mura fiancheggiate da torrioni, all'interno si sviluppa l'intero borgo fatto di viuzze su cui si affacciano gli edifici principali e le casupole.

SALUDECIO - Distanza km. 14

Saludecio è un antico borgo medioevale le cui mura racchiudono eleganti palazzi, torri e piazze ricchi di avvenimenti culturali soprattutto estivi in particolar modo "l'800 festival".
Attraverso l'antica Porta Marina si entra nella Piazza principale del paese dove si affacciano il Municipio con il Teatro comunale, l' Olmo del Beato Amato e la Chiesa Parrocchiale di S.Biagio, dalle importanti architetture settecentesche.

MONTEFIORE - Distanza km. 15

Imponente fortezza circondata da olivi, querce e castagni dove passeggiando per le vie e le piazzette, tra le mura e le chiese si possono ammirare opere d'arte e riscoprire gli antichi mestieri.
Montefiore rientra nel prestigioso circuito dei “Borghi più Belli d’Italia”.

URBINO

E' una delle più belle città del rinascimento italiano ed il Palazzo Ducale – fra le migliori regge rinascimentali al mondo – conserva al suo interno quadri di Raffaello, Piero della Francesca e del Giambellino.
È una delle maggiori mete del turismo artistico mondiale, per la sua storia e per i tanti monumenti e opere d’arte in essa contenuti. Ha origini antichissime, ma si ha documentazione solo a partire dal III secolo a.C., quando Urvinum Mataurense assunse la dignità di municipio romano (resti di mura e del teatro).

PREDAPPIO

A partire dalle sue origini, probabilmente romane, fino ai primi anni '20, Predappio era un paese di modeste dimensioni che sorgeva sulle colline dell'Appennino forlivese e che, cresciuto attorno al castello medioevale, guardava dall'alto della propria fortificazione la sottostante valle del Rabbi lungo la quale si trovavano piccoli nuclei abitati, frazioni e case isolate che costituivano il contado della comunità di Predappio. Lungo la valle, a circa 2 km da Predappio, era la località nota con il nome di Dovia (probabile toponimo romano, Duo Via) che verso la seconda metà dell '800 era costituita da poche case sparse di contadini, mezzadri e qualche artigiano. Fu in una modesta abitazione di Dovia che vide la luce Benito Mussolini il quale, negli anni '20, decise l'edificazione di un nuovo centro abitato. Cogliendo anche l'occasione fornita da una frana che aveva colpito Predappio e aveva lasciato numerosi abitanti senza tetto, si decise la fondazione, in Dovia e nelle aree circostanti, di un nuovo paese che fosse costruito seguendo i nuovi dettami architettonici del nascente regime, anche per meglio celebrare il paese natale del Duce.

· Visita i Parchi di Divertimento torna su


Hotel Cesenatico | Foto Gallery | Centro Benessere | Spiaggia | Speciale Famiglia | Servizi Gratuiti | Prezzi | Offerte Speciali | Prenota Online
Cesenatico | Parchi | Divertimenti | Dove Siamo | Depliant | Settimana Tipo | Voli | Last minute | Video

Hotel Leonardo*** Via Zara, 96 - 47042 Cesenatico (FC) Italy - Tel: +39 0547.80097 - Fax: +39 0547.83683 - Cell: +39 393.9428157
P.IVA: 01365340403

Hotel Leonardo | Cesenatico Vacanze
info@hotelleonardo.com | Chiamaci GRATIS con SKYPE
YYKK - Privacy e Note Legali